Top

Federica Villa

Il mio incontro con lo yoga è stato casuale e inaspettato, come tutte le cose belle che arrivano come sorprese ad arricchire la tua vita. Ero alla ricerca di un cammino, di una nuova avventura e ho trovato in questa disciplina il viaggio per cui valeva la pena di partire. Ho iniziato a cercare informazioni, in maniera un po’ confusa, a praticare un po’ qua un po’ là  fino ad incontrare Gaia Bergamaschi, che con la sua sensibilità , dolcezza ed energia mi ha accompagnato nei miei primi passi verso il Dharma Yoga.

Nel 2015 ho iniziato a frequentare le classi di Vinyasa Krama di Marco Migliavacca e Giovanna de Paolis, un cammino di nuova consapevolezza e di ritrovata energia creativa che ha portato con sè amore, azione e cambiamento. Marco mi ha conquistata stravolgendo completamente tutte le mie convinzioni, cambiando profondamente il mio modo di sentire e abitare il corpo.

Nel 2016/2017 ho frequentato il TT di Marco Migliavacca & Giovanna de Paolis di Vinyasa Krama 200Y e nel 2018 ho perfezionato il mio percorso partecipando al Modulo di perfezionamento insegnanti Vinyasa Krama, Yin Yoga, Restorative Yoga 100Y.

A gennaio 2019 a Zurigo ho arricchito il mio percorso con la partecipazione al modulo formazione in Katonah Yoga 40Y con Abbie Galvin.

La pratica

Le classi di Vinyasa che propongo si adattano ai bisogni, alle capacità e alle aspirazioni di ciascuno studente, come diceva Krishnamacharya “chiunque sia in grado di respirare può praticare yoga”. Yoga per me non è un sistema rigido, ma è creatività pura, energia vitale che ci porta ad agire, creare, cambiare, fluire. Le mie pratiche vivono di contaminazioni e di un pizzico di autoironia.